Pesci: caratteristiche, personalità, simbologia

Oroscopo Naturale Pesci

Periodo: 20 febbraio – 21 marzo

Segno: Mobile

Elemento: Acqua

Domicilio: Nettuno e Giove

Esaltazione:

Metallo: Stagno

Pietra: Ametista

Colore: Porpora, Verde

PAROLE CHIAVE | Sensibilità, intuito, immaginazione, ispirazione, tendenza all’espansione e alla ricerca di significato, trascendenza, natura spirituale. 

LUCE DEI PESCI | Creativo, sensibile, empatico, adattabile, compassionevole, umile, disinteressato, fantasioso, dispone di abilità guaritrici, umanitarie, sociali.  

OMBRA DEI PESCI | Impressionabile, debole, suscettibile, sottomesso, codardo, vittimista, evasivo, ambiguo, confuso, masochista, dipendente da sostanze, senza identità.

Carattere e personalità

Empatico, intuitivo, sensibile, ma anche mutevole, inafferrabile e ricco di contrasti. Il segno dei Pesci non permette definizioni schematiche. Ultimo segno dello Zodiaco, invernale, femminile, mobile (perché segna il passaggio da una stagione ad un’altra), il suo elemento è l’acqua. Non quella delle sorgenti e dei laghi del Cancro, o quella torbida e oscura delle paludi dello Scorpione; ma l’acqua del mare senza confini, fredda, ma feconda, che lo rende soggetto a tempeste e maremoti dell’animo. Governato da Nettuno, il pianeta che simboleggia la creatività, l’intuito, la spiritualità, il Pesci possiede una sensibilità quasi medianica, vibrante, che capta ogni impercettibile sfumatura. Può cogliere in profondità lo stato d’animo altrui e prevedere gli sviluppi delle situazioni. Questo vale ancor di più per chi è nato la Luna in Pesci o se il Tema Natale è fortemente “segnato” da Nettuno o dal segno dei Pesci. Spesso i nati dei Pesci sono così sensibile che potrebbero essere anche molto influenzabili, con il rischio di non distinguere il confine tra la loro personalità e quella dell’altro. 

La natura compassionevole e immaginativa li rende generosi e altruisti, amano preoccuparsi degli altri, ma quando subentra la sindrome da crocerossina (o da crocerossino), potrebbero trovarsi emotivamente o economicamente prosciugati da persone che possono approfittarsi della loro generosità e della loro bontà. Una delle lezioni che il Pesci deve imparare consiste nella necessità di stabilire dei confini personali che possano salvaguardare la sua salute emotiva e fisica e proteggerlo dal comportamento e dalle richieste altrui. Un’altra azione altrettanto importante è quella di frequentare persone positive che lo apprezzino e gli vogliano bene. Lo stress, i ritmi serrati e sostenuti fanno a botte con il questo segno. A meno che il Tema Natale non possegga forti valori terra, in genere i nati dei Pesci riescono a dare il meglio di se in contesti e situazioni dove possono gestirsi autonomamente o creativamente. Fondamentalmente sono dei sognatori, degli artisti, degli spiriti liberi. Poiché sono insofferenti alla routine e alle regole rigide sarebbe meglio scegliere (o inventarsi) una libera professione, che li coinvolga fino in fondo, da gestire in tutta autonomia, con i loro tempi, così da poter seguire l’estro del momento. 

La loro produttività, infatti, non segue una linea retta, piuttosto è frutto di momenti di ispirazione e di stati d’animo. Investire su un’attività indipendente, permette loro non solo di gestire il loro tempo come vogliono loro, secondo il loro sentire, ma di arrivare sempre e comunque alla meta, senza dover subire i tempi e i ritmi imposti dagli altri. Originali e creativi molti Pesci potrebbero eccellere nella scrittura, nelle arti visive (pittura, scultura, architettura e fotografia, graphic e fashion design), nella regia, nella musica. Le loro idee sono innovative, geniali, indovinate. Il punto debole del segno è l’indecisione. Proprio come il glifo che li rappresenta, due pesci che nuotano in direzione opposta, i Pesci possono avere difficoltà a definire una direzione di vita. La scarsa attenzione al dettaglio e la difficoltà ad attenersi alla regola, inoltre, può renderli confusionari, dispersivi e poco pragmatici. Da qui la necessità di circondarsi di persone più concrete e tenaci che possano sopperire alla loro mancanza di senso pratico e aiutarli a canalizzare costruttivamente i suoi grandi talenti e la sua immensa creatività.

Simbologia e mito

I miti più suggestivi riconducibili al segno dei Pesci sono quelli sulle sirene, creature bicorporee (per metà donne e per metà pesce), misteriose e seducenti, in grado di esercitare un effetto ipnotico e magnetico sui comuni mortali. Le Sirene compaiono già in Omero, là dove Circe le descrive a Ulisse come “le muse del mare, che ammaliano col loro canto i naviganti” e infatti, quando la nave di Ulisse è giunta in prossimità della loro sede, si calmano i venti e s’ode la dolcissima voce delle Sirene, che chiamano Ulisse e gli rievocano le gloriose gesta compiute intorno a Troia. Già da questa prima rappresentazione omerica delle Sirene risultano gli elementi caratterizzanti della loro figura: l’arte del canto, usata per allettare e per perdere i mortali; il loro sapere sovrumano. 

Nella letteratura la storia più famosa sulle sirene è “La Sirenetta”, una fiaba dello scrittore danese Hans Christian Andersen, in cui una sirena per amore di un principe decide di diventare mortale. Questa decisione le costerà la perdita della voce. La Strega del Mare, da cui era andata per chiedere aiuto, infatti, le aveva preparato una pozione che le consentiva di avere le gambe come gli umani, in cambio della voce, così le tagliò la lingua. Se entro un anno il principe si fosse innamorato di lei e l’avesse sposata, la Sirenetta avrebbe ottenuto un’anima e sarebbe rimasta con lui; se egli invece avesse sposato un’altra, la Sirenetta sarebbe morta trasformandosi in schiuma di mare. Il principe era attratto dalla bellezza e dalla grazia della fanciulla, ma la Sirenetta purtroppo non poteva parlare, e così l’attrazione che il principe provava per lei non si trasformò in vero amore. 

“Un giorno il principe si reca in un regno vicino in cerca di una moglie. Si scopre che la figlia del re di quel regno è una ragazza che aveva trovato il principe sulla spiaggia dopo il naufragio. Il principe si ricorda di lei come di colei che l’aveva salvato, se ne innamora e presto le nozze vengono annunciate. La Sirenetta è disperata. Quando giunge la notte di nozze, le sue sorelle le consegnano un pugnale magico che hanno comprato per lei dalla Strega del Mare in cambio dei loro capelli. Se la Sirenetta, con quel pugnale, ucciderà il principe e bagnerà i propri piedi col sangue del medesimo prima del sorgere del sole, potrà sopravvivere e tornare ad essere una sirena. Ma la Sirenetta ama troppo il principe per farlo e al sorgere del sole si lancia in mare, dissolvendosi in schiuma di mare. La sua bontà viene però premiata; anziché morire, la Sirenetta diventa una figlia dell’aria, un essere invisibile, con la promessa di ottenere un’anima e volare in Paradiso dopo 300 anni di buone azioni: per ogni bambino buono che riuscirà a trovare e a cui sorriderà le verrà risparmiato un anno di attesa; per ogni bambino cattivo invece piangerà, e dovrà aspettare un giorno di prova per ogni lacrima.”

La storia della Sirenetta è una chiara simbologia della difficoltà dei Pesci a venire a patti con la realtà ordinaria e quella spirituale, (la Sirenetta non può parlare, non comunica con il principe) e nel contempo la tendenza a nascondere alcune parti di sé, per paura di non essere compresi. Non è facile accedere al mondo interiore di un Pesci, un mondo intimo ed emotivo alquanto complesso e sfaccettato. Oltretutto il Pesci, essendo un segno d’acqua, è maggiormente concentrato sulla comunicazione empatica e non verbale, piuttosto che su quella verbale, che spesso per questi nativi tende ad essere riduttiva. Molti Pesci si affaticano accanto a persone che parlano tanto/troppo. Un altro aspetto della storia attinente alla psicologia dei Pesci riguarda il tema del sacrificio e della redenzione. La Sirenetta ha la possibilità di ritornare nel suo mondo ma il suo amore per il principe la porta a sacrificarsi per lei. Il Pesci è un segno altruista, gentile e compassionevole. Lo spirito di sacrificio che ne deriva è la conseguenza diretta di una profonda libertà interiore, di un senso di appartenenza a qualcosa di più grande, ampio e impercettibile.

La natura e il Pesci

Quello dei Pesci è un segno mutevole, inafferrabile e ricco di contrasti; forgia personalità complesse, contraddittorie e difficili da definire.

In realtà non esiste un vero e proprio “prototipo” del segno dei Pesci e la natura acquatica, umorale e in continuo movimento dei nativi, non permette definizioni schematiche.

Terzo e ultimo segno dello Zodiaco, invernale, femminilemobile (perché nasce durante il passaggio tra una stagione e l’altra) associato all’elemento acqua.

Scopri tutto sull’anatomia e la salute, le piante, gli oli essenziali, i fiori di Bach del Pesci nell’eBook gratuito “LA NATURA DELLO ZODIACO – Salute e rimedi erboristici segno per segno” >>

I transiti dei pianeti in Pesci

La stagione dei Pesci cade intorno al 20 febbraio-21 marzo.  I transiti dei pianeti in Pesci, come per esempio Giove, Venere o Nettuno possono rappresentare un’occasione per sviluppare maggiore sensibilità all’interno dei rapporti interpersonali, a non tenere più in considerazione solamente i bisogni individuali ma anche quelli degli altri. Il segno dei Pesci è anche legato alla spiritualità, motivo in più per prestare maggiore attenzione al nostro mondo interiore, e a ciò che non può essere spiegato solo con gli occhi della ragione.  Con un transito di Mercurio in Pesci, per esempio, potremo essere sollecitati a entrare in contatto con la nostra mente creativa, con la nostra immaginazione, il nostro intuito. Ma potremo anche difettare di concentrazione, sentirci più confusi nelle idee e nei pensieri. La parte ombra dei Pesci, infatti, è rappresentata dall’emotività, dal caos, dalla confusione. Durante un transito difficile ai pianeti personali è fondamentale stabilire confini relazionali, evitare il vittimismo, le forme di dipendenza, e soprattutto … tenersi alla larga dai vampiri energetici! 

Ascendente in Pesci

Chi possiede l’ascendente Pesci è solitamente sensibile, dolce, intuitivo. Punti di forza sono senz’altro l’altruismo, le capacità di comprensione e il grande potenziale creativo e immaginativo. Purtroppo il soggetto, a meno che non possegga nel proprio tema forti valori di terra, potrebbe avere una certa difficoltà a farsi avanti nella vita a causa dell’eccesso di ipersensibilità, lunaticità, debolezza e della suggestionabilità caratteriale. In amore la ricerca è per un partner sublimato dal potenziale emotivo-immaginativo, ma l’auto suggestione romantica può indurre all’errore. Vi è una forte tendenza al lamento, alla vocazione al fare del bene e assistere il prossimo. Vedi tutte le combinazioni tra segno zodiacale e ascendente in Pesci >>

Luna in Pesci

La Luna nel segno dei Pesci nell’oroscopo si trova in esaltazione. La Luna è associata ai sentimenti più profondi e più accuratamente nascosti, mentre il segno dei Pesci è estremamente sensibile e intuitivo. La posizione della Luna in Pesci suggerisce quindi un comportamento che per quanto ostenti sicurezza, nasconde un cuore estremamente malleabile. I nati con la Luna in Pesci hanno una sensibilità innata che li rende persone estremamente gentili e premurose, al punto di avvertire le necessità altrui, prima ancora delle loro. Tale posizione del pianeta può indicare può indicare una propensione a cercare una risposta a interrogativi profondi e indefinibili, a desiderare di conoscere il senso della vita e di interrogarsi sulla possibilità di un’esistenza dopo la morte.  Leggi l’approfondimento su Luna in Pesci >>

Sul Pesci leggi anche:

Come ama il Pesci e compatibilità con gli altri segni zodiacali >>

L’Oroscopo del Pesci con utili consigli e previsioni >>

Consulenza astrologica online - AstroGuide
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo Oroscopo Personalizzato per 12 mesi!

AstroGuide.it utilizza cookies propri e di servizi terzi con la finalità di migliorare la navigazione degli utenti. Se continua navigando, gli stessi si considerano accettati.

Consulta la privacy policy e la cookie policy