AstroGuide è un gruppo di counselor astrologi: preparati, seri, empatici. Con i nostri consulti ti aiutiamo a vivere la tua vita migliore, presente e futura.

Scopri ora le consulenze astrologiche online>

Scorpione: caratteristiche, personalità, simbologia

Periodo: 24 ottobre – 21 novembre

Segno: Fisso

Elemento: Acqua

Domicilio: Marte e Plutone

Esaltazione:

Metallo: Ferro

Pietra: Granito

Colore: Nero, Rosso, Viola

PAROLE CHIAVE | Potere personale, processi di trasformazione, eliminazione e trasmutazione, rigenerazione dopo le crisi, spirito investigativo, magnetismo. 

LUCE DELLO SCORPIONE | Passionale, intuitivo, capace di autorigenerarsi, indagatore, introspettivo, determinato, leale, resistente, coraggioso, sa andare oltre le apparenze. 

OMBRA DELLO SCORPIONE | Manipolatore, vendicativo, ossessivo, paranoico, controllante, geloso, distruttivo, cinico, contorto, abusa del suo potere. 

Carattere e personalità

Secondo segno d’acqua, di natura fissa, lo Scorpione è il segno della morte e della rinascita, L’animale che lo rappresenta è lo scorpione, colui che nell’aculeo porta la possibilità di morte. Il segno dello Scorpione è un segno fortemente legato al potere personale e dovrà imparare a contattarlo per non manipolare o essere manipolato. In genere i nati dello Scorpione non hanno una personalità facile. Il loro mondo intimo e i loro pensieri sono complessi, difficili da decifrare, spesso questi nativi vivono una lotta costante tra la loro razionalità e i loro fortissimi impulsi. Lo Scorpione, infatti, vive un forte piano mentale nel quale razionalizza, ma poi è vissuto dal suo livello istintivo-viscerale. Se i due momenti, quello razionale e quello istintivo non si amalgamano, la persona può vivere un’ambiguità di fondo senza soluzione. Per questo a volte si dice che lo Scorpione è un traditore. In realtà lo Scorpione fa agli altri ciò che fa a se stesso. Plutone, il pianeta che lo governa, simboleggia l’inconscio, i misteri della morte e della vita, gli impulsi creativi o distruttivi e le motivazioni profonde da cui dipende l’intero progetto della nostra esistenza. Quando lo Scorpione non ha coscienza delle sue motivazioni più profonde e delle sue pulsioni inconsce può diventare distruttivo, non solo verso gli altri ma anche verso se stesso.

Dotato di uno spirito d’osservazione molto acuto e di una di una furbizia eccezionale lo Scorpione percepisce con molta facilità quello che si nasconde dietro le apparenze di persone e situazioni. È molto difficile prendere in giro uno Scorpione ed in genere è meglio non farlo. Lo Scorpione perdona ma non dimentica e può essere anche vendicativo. Permaloso e orgoglioso come pochi (quasi al pari del Cancro, con cui condivide l’elemento acqua), difficilmente perdona i torti subiti: chi vuole avere a che fare uno Scorpione deve stare attento a non fare passi falsi. Lo Scorpione è un segno molto leale e come tale pretende la stessa lealtà.  La diffidenza è un’altra caratteristica di questo segno che in genere, fino a quando non entra in intimità con una persona, tende a non mostrare le sue emozioni e i suoi sentimenti, preferendo che sia l’altro a svelarsi. Questo non solo per una forma di insicurezza, ma anche perché osservare l’altro gli permette di capire quali sono le sue vere intenzioni. Nonostante molti nati del segno diano l’impressione di essere molto forti e controllati, in realtà il loro mondo emotivo è molto più complesso e misterioso di quanto non diano a vedere. In genere lo Scorpione prova spesso una sottile irrequietezza e insoddisfazione di fondo, che lo spinge spesso a ricercare situazioni che tengano alto il suo livello di attenzione mentale e che stimolino il gusto del rischio. 

Tra i suoi punti di forza vanno annoverati magnetismo intenso, forza, tenacia, intuito. Molti Scorpione potrebbero essere ottimi psicologi, per le grandi risorse psicologiche e la capacità di risolvere situazioni complesse e di scavare a fondo, ma anche attori brillanti, detective, politici o imprenditori di successo. I cambiamenti non sono mai facili per uno Scorpione, quando arrivano sono sempre piuttosto drammatici, ma rappresentano la vera occasione per la sua evoluzione personale.  

Simbologia e mito

Il mito riconducibile al segno dello Scorpione è quello dell’uccisione dell’Idra di Lerna. In questo mito, che rimanda alle dodici fatiche di Ercole, Ercole è inviato a distruggere una grande creatura mostruosa a nove teste con il corpo di serpente, chiamata Idra, che viveva in un’oscura caverna presso una palude e divorava la gente del paese. Questo mostro era invincibile perché delle nove teste una sola era immortale mentre le altre, anche se venivano mozzate, ricrescevano continuamente. L’impresa era indubbiamente difficile perché l’Idra stava sempre rintanata nelle acque maleodoranti e ad ogni assalto, invece di indebolirsi, diventava sempre più forte. Ercole allora si ricorda di un consiglio datogli da un vecchio maestro: “Noi ci eleviamo inginocchiandoci, conquistiamo arrendendoci, guadagniamo donando”. Ercole allora si butta in ginocchio nel fango e solleva la creatura in alto verso la luce del sole. Il mostro, che traeva la sua forza dall’oscurità e dal fango del pantano, a contatto con la luce perse subito il suo potere. Le nove teste cominciarono ad avvizzire, fino a quando con un ultimo rantolo si accasciarono riversandosi in avanti. Solo quando furono completamente prive di vita, Ercole si accorse della testa mistica che era immortale. Mozzò allora la testa immortale dell’idra e la seppellì sotto una roccia.

Questo mito è incentrato su una tematica molto importante per ogni Scorpione: l’esplorazione del lato oscuro della vita e dell’integrazione dell’ombra. l’Idra, il mostro a nove teste, simboleggia le paure e le aberrazioni dell’essere umano, il quale invece di affrontarle tende a rifuggirle, negarle, cacciarle nell’oscurità. In tal modo però esse si prendono la rivincita facendoci agire in maniera inconscia e meccanica (le teste ricrescono sempre). Non riconoscendo il demone che c’è in noi, infatti ci si lasceremo condurre dal demone, e vivremo della sua paura. Le paure non possono essere affrontate con la rimozione. Devono essere capite, portate alla luce, rispettate in quanto parti di sé. “Noi ci eleviamo inginocchiandoci, conquistiamo arrendendoci, guadagniamo donando”, dice il vecchio saggio ad Ercole. Solo quando Ercole si inginocchia (l’atto di inginocchiarsi è il prendere coscienza della propria oscurità) e porta il mostro verso la luce riesce a sconfiggerlo.

L’Archetipo dello Scorpione ci insegna che non bisogna respingere l’oscurità, né vederla solo come l’avversario della luce, ma “come laboratorio di vita”: è lì che si preparano le premesse per il mutamento. La vera forza dello Scorpione è data dal suo profondo contatto con il piano inconscio, Nel momento in cui lo Scorpione entra in contatto con le sue motivazioni più profonde e contatta il potere personale, avviene una morte simbolica del vecchio falso ego, a cui segue una rinascita ad un più alto livello di consapevolezza.

La natura e il Scorpione

Lo Scorpione è il secondo segno autunnale, fisso, perché quando il Sole entra in questa costellazione, la stagione è ormai al culmine, e femminile.

La nostra stella dopo l’equinozio continua a scendere verso il buio e questa discesa simbolicamente rappresenta il ritiro delle forze vitali, che si preparano ad affrontare la loro trasformazione.

Siamo nella stagione in cui la natura vive la decomposizione, la fase distruttiva del suo ciclo vitale, necessaria affinché possa avvenire la successiva rinascita.

“LA NATURA DELLO ZODIACO – Salute e rimedi erboristici segno per segno” >>

I transiti dei pianeti in Scorpione

La stagione dello Scorpione cade intorno al 24 ottobre-21 novembre. Quando uno o più pianeti transitano in questo segno in genere ci si scontra con persone dalle energie intense, forti, magnetiche ma a volte difficili da gestire. L’energia dello Scorpione può essere molto utile per elaborare emozioni complesse o canalizzarle attraverso un’attività creativa o un obiettivo in cui crediamo. I transiti in Scorpione favoriscono chi vuole andare a fondo di un problema ed affrontare situazioni spinose o argomenti tabù. Un transito di Mercurio in Scorpione, potrebbe aiutarci ad andare più in profondità, aiutarci a comprendere quali sono le paure che ci bloccano o che ci spingono a compiere determinate azioni. Un transito di Saturno in Scorpione potrebbe chiederci di lavorare su alcuni blocchi emozionali, o che ci limitano. Assolutamente vietato fare il “gioco sporco” durante i transiti in Scorpione, o di Plutone (pianeta governatore dello Scorpione) perché i nodi saltano sempre al pettine. L’energia dello Scorpione, nel suo lato ombra, può esprimersi con tradimenti, bugie, inganni, lotte di potere egoistiche, manipolazione.

Ascendente in Scorpione

Chi possiede l’ascendente Scorpione ha solitamente grande forza di suggestione e di volontà e una buona dose di coraggio. Punti di forza sono il suo grande intuito e la capacità di osservazione che gli permettono di scoprire gli aspetti nascosti di fatti e persone. Il soggetto può risultare però eccessivamente malizioso, distruttivo, scarsamente socievole e brusco nelle reazioni. Il tipo di reazione dipende anche dalle situazioni che vive e dalle persone che ha accanto. In amore cerca un partner che non si lasci condizionare e sia in grado di porre confini ben definiti. La carica sessuale è molto forte ed esigente e può condurre il nativo a vivere amori impulsivi e segnati dall’attrazione fisica. Di natura riservata, preferisce di solito un look sobrio e serio che contrasti con la propria essenza, che è pura energia nascosta. In generale lo Scorpione, conosce la propria forza e la sua tendenza alla provocazione. L’uso che fa del proprio potere dipende dal proprio grado di evoluzione e di maturità. Vedi tutte le combinazioni tra segno zodiacale e ascendente in Scorpione >>

Luna in Scorpione

Nonostante la Luna si trovi in uno degli elementi in cui è più a suo agio, l’acqua, in questo segno si trova in posizione di caduta. Lo Scorpione nell’oroscopo è, infatti, governato da Marte e Plutone, pianeti maschili che conferiscono a questa Luna un carattere di complessità e irrequietezza. Un soggetto con la Luna in Scorpione tende a celare la sua aggressività sotto l’apparenza di tranquillità e dolcezza e può covare nell’intimo delle violente passioni. Ha una forte identità e un sangue freddo insospettabile. L’istinto di sopravvivenza è molto sviluppato, ma nonostante questo, vi è un’attrazione per le situazioni complesse e rischiose. I suoi istinti tendono a prevalere sulla ragione, e l’intelligenza è spesso superiore alla media. Questa posizione della Luna indica la capacità di intuire le motivazioni profonde degli estranei e di individuarne le debolezze, una capacità che può essere utilizzata per venire loro in aiuto, ma anche per realizzare i propri scopi. Sia l’uomo che la donna con la Luna in Scorpione ricercano emozioni intense e, quando non le trovano nell’ambiente,  generano situazioni di tensione o di passione in grado di generare quella intensità. Non amano rapporti frivoli e leggeri e sono molto gelosi e possessivi. Se la Luna è disarmonica è indice di comportamento invidioso, malizioso e vendicativo. Leggi l’approfondimento su Luna in Scorpione >>

Sullo Scorpione leggi anche:

Come ama lo Scorpione e compatibilità con gli altri segni zodiacali >>

L’Oroscopo dello Scorpione con utili consigli e previsioni >>

Consulenza astrologica online - AstroGuide

Ricevi gli OROSCOPI e gli aggiornamenti di AstroGuide!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Manuela Livi Counselor Astrologa

OROSCOPO PERSONALE e Counseling Astrologico

AstroGuide.it utilizza cookies propri e di servizi terzi con la finalità di migliorare la navigazione degli utenti. Se continua navigando, gli stessi si considerano accettati.

Consulta la privacy policy e la cookie policy